L'asepsi non vincerà





Poveri maniaci dell'ordine e della pulizia, poveri commessi di Zara, poveri abitanti delle teche di vetro, poveri progettisti di progetti progettuali, di canoni moderni, di slinguaggi catto-nazisti.
Poveri pulitini cravattati, in cerca di facili proseliti, cervelletti del pensiero autostradale, reinventori dei vecchi lager, cementificatori, branchi di esclusive ignoranze col nasino all'insù, allegorie della presunzione, del sapere, del potere.
Ridicoli.
Palle mosce.
Vecchi trentenni.
Giovanili trendy-zie dai capelli arancioni.
Organizzatori del teatro che vi fa schifo.
Costruttori della merda grazie alla quale mangiate.
Mangiatori di merda.
Canonizzatori.
Sistematici dell'arte.
Sfruttatori degli artisti.
Quando le vostre grinfie stitiche abbandoneranno i palcoscenici chiamate altrove da ben altro potere, la vita finalmente spaccherà il cemento che avete cagato e sbaverà sudore, sangue, rutti e scoregge.
Fluidi e aria : movimento, perdìo!!!
La sporcizia dell'indicibile tornerà urlando per scardinar certezze, carriere e vite tranquille.
Il teatro vive!

Claudio Morganti

 

Queste è la scheda per lo spettacolo Cane Lupo Nudo

di Rita Frongia.

Ispirato a Werner Schwab.

Con

Maurizio Lupinelli

Elisa Pol

regia di Claudio Morganti

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now