Piccola riflessione sull'attore

Attore è una persona che tramite un processo mimetico (anche minimo, anche il naturale cambiamento che procura la consapevolezza di essere in una scena davanti allo sguardo di un pubblico) esegue un compito (svolge un atto) predeterminato.

Ecco il nodo verso il quale dobbiamo con urgenza guardare.

 

Predeterminato

 

Ma quanto predeterminato?

Se spingiamo alle conseguenze estreme l'operazione di predeterminazione, non è difficile immaginare il risultato.

Quanto più "determineremo" prima, tanto più sarà difficile dopo (in pubblico) liberare attimi di profumo vitale.

Il sapore della verità si rende manifesto soltanto grazie ad istanti imprevisti e condivisi.

Quanto più tenacemente "predetermineremo", tanto più impediremo la comparsa di quegl' istanti.

Quanto più blinderemo l'atto, tanto più sarà impossibile per l'attore tentare la connessione con forze esterne.

 

- Come possiamo dunque essere utili agli attori?

- Amandoli.

- E colui che, invece, li detesta?

- Quanto lontano è da lui il teatro!

 

 

C M

 

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now